Come fare Personal Branding: 7 regole d’oro per emergere

Come fare personal branding in maniera efficace per far crescere il proprio marchio personale non è cosa da poco se non conosci alcuni passaggi chiave.
Il successo viene da un lavoro costante e da grande competenza. Qualsiasi imprenditore afferma che è importante non smettere mai di lavorare sulla costruzione del proprio marchio personale, il cosiddetto Personal Branding.
Proprio perché le persone amano fare affari con altre persone, costruire il proprio personal brand dà credibilità e autenticità alla propria attività.

Recenti indagini di mercato hanno dimostrato che la fiducia nei marchi e nelle società commerciali è diminuita negli ultimi anni e buona parte dei trentenni di oggi non si fida della pubblicità tradizionale.

Diventa quindi importante capire come fare personal branding e creare un marchio personale che sviluppi forti legami con il pubblico di destinazione.

Una strategia ben organizzata su come fare presonal branding è costruita attorno a questi sette elementi cruciali, vere e proprie regole d’oro.

1. Autenticità del profilo: affidabilità della marca

L’autenticità non deve essere forzata. Viene quando le parole e le azioni si allineano. Non ci si promuove attivamente come “essere autentico”. Semplicemente lo si è oppure no.

Bisogna cercare di aiutare sinceramente il proprio pubblico. Solo quando si curano e condividono contenuti senza chiedere nulla in cambio, si è visti come autentici.

2. Solidità sui canali di marketing digitale

La crescita del proprio personal branding si espanderà gradualmente con la presenza su diversi social network. Quando si creano e ottimizzano i profili social, il consiglio è di mantenere la coerenza nel modo in cui ci si presenta. Non solamente è più facile essere identificati dalle persone: un’ immagine coerente può aiutare ad evitare la confusione. È possibile ottenere ciò con le combinazioni di quanto segue:

  • Un logo disegnato intorno al tuo nome usato in modo coerente;
  • La stessa immagine del profilo su tutti i canali;
  • Immagini di copertina uguali utilizzate attraverso i canali social;
  • Schemi cromatici specifici utilizzati nei media e nella promozione sociale; 
  • Pubblicare regolarmente e mantenere una personalità coerente.
Contributo tratto dal canale you tube di Marco Montemagno

3. La propria storia personale: le origini del tuo brand

La propria storia può essere una componente potente del marchio personale. Tutti amano una buona storia; è uno dei motivi per cui lo storytelling è così efficace nel marketing tradizionale ed ancor di più in quello digitale.
Crea una connessione emotiva e umana. Una storia che racconta alle persone cosa si rappresenta, come si è arrivati e dove si è oggi.

4. Competenza innanzitutto

La promozione del marchio e la proposta di valore faranno in modo che le persone inizino a prestare attenzione, ma è la competenza che determinerà avere un seguito affezionato.
I riferimenti di maggior successo focalizzano la loro attenzione all’interno di un settore specifico, verticale o di nicchia mettendo in mostra le competenze attraverso il content marketing, il public speaking, le interviste e il coinvolgimento diretto. Questa capacità richiede:

  • Sviluppo di un blog e creazione costante di contenuti di alto valore;
  • Pubblicazione degli articoli su siti Web autorevoli pertinenti;
  • Rispondere alle domande che verranno poste sulle piattaforme social. 
  • Partecipare a discussioni su canali e gruppi all’interno di Facebook e LinkedIn,
  • Costruire ottimi contenuti e fornire consigli esperti agli abbonati della propria mailing list.

5. Visibilità e promozione di se stessi: promuovi il tuo marchio

Perché ogni marchio personale cresca, deve essere visibile al pubblico. Ciò significa che bisogna promuovere attivamente se stessi e il proprio personal brand sul web.
La chiave è diventare attivi e rimanere coerenti. La promozione a pagamento di qualsiasi tipo non è necessaria se si sta promuovendo se stessi attivamente ed organicamente in modo coerente attraverso il content marketing, l’impegno sociale e il coinvolgimento della propria comunità.

6. La proposta di valore alla propria audience

Un componente altrettanto importante nella costruzione di un marchio personale è sapere cosa si deve offrire al proprio pubblico (value proposition) Che cosa si sta dando in cambio del loro tempo e attenzione?

  • Bisogna essere in grado di comunicarlo chiaramente al pubblico e farlo percepire
  • Ottenere le migliori testimonianze dai clienti da utilizzare nel proprio personal marketing

7. Connessioni e rete: crea relazioni grazie al tuo brand

I collegamenti sono una parte importante della costruzione del personal branding. Le connessioni non solo aiuteranno a presentarsi agli altri e ad espandere la rete, ma forniranno una lista crescente di testimonianze che parlano direttamente del proprio personaggio. Testimonianze e connessioni tra persone sono uno dei segnali di fiducia più forti e sono di valore inestimabile quando il pubblico sta considerando di entrare in relazione con te

Conclusioni

I punti cosi descritti posso essere utili a capire come fare Personal Branding in maniera efficace.
Naturalmente questo e’ solo il primo gradino per iniziare a costruire la propria reputazione online.

Se si pensa però che forse e’ troppo tardi, questo antico proverbio cinese potrà stimolare ulteriormente ad intraprendere questo percorso senza perdere altro tempo:

Qual’e’ il momento migliore per piantare un albero?
O trent’anni fa….oppure ora.

– Confucio –

Se vuoi approfondire gli argomenti affrontati, ma anche tanti altri temi, segui il mio blog, in cui trovi articoli di Web, Social Media Marketing e Personal Branding
Oppure contattami per una consulenza strategica su come migliorare la propria visibilità ONLINE e ottenere più clienti.
Ti aspetto!

Lascia un commento